Matrimoni in Europa: le cifre

di Stefano Grossi Gondi, 20 ottobre 2015

L'Italia è uno dei paesi  europei nei quali i matrimoni reggono di più, in particolare nelle regioni del sud. Lo si legge nei dati pubblicati da Eurostat, l'Ufficio statisico dell'Unione europea, e riassunti in questa infografica. Riguardo alla percentuale di coppie sposate, meglio di noi sono soltanto Grecia e Romania; il Portogallo è più o meno allo stesso livello, seguono Germania, Spagna, Svizzera e Polonia. Nel quadro generale colpiscono le basse percentuali di coppie sposate in Francia, quasi ai livelli della Scandinavia.

Anche riguardo la  percentuale di divorzi (nota bene: vi sono comprese anche le persone vedove che non si sono risposate) l'Italia ha percentuali tra le migliori, se consideriamo un bene avere pochi divorzi. Soltanto l'Irlanda appare con percentuali più basse. I paesi baltici e l'Ungheria registrano invece i numeri più alti di separazioni. Raffrontando Spagna e Germania, che avevano percentuali simili di matrimoni, si riscontra un maggior numero di divorzi nel paese della Merkel.

L'ultimo dato si riferisce ai nuclei con un solo genitore ed è in linea con i dati precedenti. Queste realtà sono più presenti nei paesi baltici, in Scandinavia, nel Regno Unito, in Polonia. Se ne trovano meno in Grecia, Italia, Spagna, Romania, Bulgaria.

 

La versione originale delle mappe interattive è disponibile sul sito di Eurostat.

Se ti è piaciuto l'articolo condividilo su Facebook  e  Twitter, sostieni Documentazione.info  

Tags: