La situazione nello Yemen in breve

di Francesco D'Ugo, 17 settembre 2018

Un rapporto Onu pubblicato il 28 agosto 2018 accusa le fazioni che da tre anni e mezzo si combattono nello Yemen di essersi rese protagoniste di gravi violazioni dei diritti umani con crimini di guerra di vario genere (tra gli altri: bombardamenti su civili, stupri, torture e reclutamento di minori). Ma cosa sta succedendo nello Yemen? Cerchiamo di spiegarvelo in breve.

Sul  sito liveuamap è possibile seguire su di una mappa interattiva gli ultimi avvenimenti della guerra dello Yemen in tempo reale.  

 

Schermata 2018-08-29 alle 15.57.34.png

La  guerra nello Yemen in breve

Come riporta il sito Le Nius radici della guerra nello Yemen sono da ricercarsi nelle primavere arabe, sotto la cui spinta il presidente Ali Abdullah Saleh si dimette dopo 34 anni di governo. A lui succede Abd Rabbo Mansur Hadi, vice di Saleh. L’instabilità in cui crolla il paese favorisce dunque il risvegliarsi di cellule terroristiche di Al-Qaeda e di ribelli sciiti Houthi.

Rimaste ingestite dal nuovo presidente le loro richieste , i ribelli decidono, nel settembre del 2014, di marciare in direzione della capitale Sanaa. L’azione militare – per lo più incontrastata dall’esercito regolare – si concretizzerà nel gennaio 2015 in un colpo di stato nei confronti di Hadi. I ribelli occupano così la capitale e la zona occidentale del paese.

Nel frattempo Hadi, rifugiatosi nel sud del paese, nomina la sua città natale Aden come nuova capitale del paese. Questo genererà una nuova offensiva ribelle (con l’appoggio dell’ex-presidente Saleh) nel marzo dello stesso anno. È qui che entra in gioco la coalizione araba capeggiata dall’Arabia Saudita, che schiererà nello stesso mese 150.000 uomini e 100 aerei per fronteggiare i ribelli.

Chi ha approfittato del caos è stata Al-Qaeda, che con l’occasione ha preso il controllo di molte città della zona centro-orientale del paese, come si può vedere in questa mappa fornita da Al-Jazeera.

0ed46bbd5f754457bdf0a7a5038e08fc_6.jpg

 

Il bilancio della guerra nello Yemen

Dopo più di tre anni di guerra il bilancio delle vittime nello Yemen è di circa 10.000 morti (di cui 6.600 civili) e di 55.000 feriti in combattimento (di cui 10.563 sarebbero civili). A questi vanno poi aggiunte le perdite dovute a malattie (il colera ha ucciso ad oggi 1,1 milioni di persone) malnutrizione, infezioni e carenza di cure mediche22 milioni (su 30 totali di popolazione) di yemeniti hanno bisogno di aiuti umanitari, numeri che indicano come nello Yemen sia al momento in corso la più grande emergenza alimentare mondiale attuale.